CATANZARO – “OPERAZIONE LIBRA MONEY” . CONFISCATI I BENI DELLA COSCA TRIPODI

COMUNICATO STAMPA

Catanzaro, 30.12.2015

‘NDRANGHETA VIBONESE. “OPERAZIONE LIBRA MONEY” DICARABINIERI E GUARDIA DI FINANZA NEL VIBONESE. CONFISCATI I BENI DELLA COSCA TRIPODI

Dalle prime ore di Mercoledì 30 dicembre 2015, in diverse località della provincia di Vibo Valentia, nonché in Roma, Milano, Bologna, Monza, Padova e Messina, i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, supportati dai Reparti locali, nonché dai Finanzieri dei Nuclei di Polizia Tributaria di Milano e Bologna edel Gruppo di Monza, stanno eseguendo un provvedimento di confisca di beni, emesso dal Tribunale di Vibo Valentia, Sezione Misure di Prevenzione, su proposta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, nei confronti di esponenti e sodali della cosca di ‘ndrangheta “Tripodi” di Vibo Valentia Marina, ritenuti responsabili dei reati di associazione di tipo mafioso, trasferimento fraudolento di valori, usura, estorsione, illecita detenzione di arma comune da sparo e frode nelle pubbliche forniture (reati aggravati dalle modalità di cui all’art. 7 L. 203/91).
Il provvedimento odierno discende dall’attività investigativa sui “Tripodi” coordinata dalla DDA di Catanzaro, seguita dal Procuratore Aggiunto Dott. Giovanni Bombardieri e dal Sostituto Procuratore Dott. Pierpaolo Bruni e condotta dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza.
Il decreto riguarda tra l’altro, 13aziende,tra cui alcuni bar e ristoranti nel centro di Roma ed in provincia di Milano ed imprese edili operanti in Milano, Padova, Roma e Vibo Valentia, quote di società operanti in provincia di Bologna, Roma e Vibo Valentia, 31 immobili, di cui 10 fabbricati di pregio in Milano e Roma e 21 terreni ubicati in parte in provincia di Roma ed in parte in quella di Vibo Valentia, 13 tra automezzi industriali ed autoveicoli,
Il valore complessivo dei beni confiscati ammonta a circa 37 milioni di euro.