Home / Eventi & Cultura / GIOIOSA J.(RC)27 OTTOBRE A GIOIOSA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO ”L’ OPERA DEGLI ULIVI” DI SANTO GIOFFRE’

GIOIOSA J.(RC)27 OTTOBRE A GIOIOSA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO ”L’ OPERA DEGLI ULIVI” DI SANTO GIOFFRE’

Santo Gioffrè sabato 27 ottobre si racconta a Gioiosa Jonica

Lo scrittore e medico calabrese presenta “L’opera degli ulivi”.

L’opera degli ulivi, edito da Castelvecchi Editore, ultimo romanzo storico-sociale di Santo Gioffrè,  medico, scrittore, saggista, romanziere, politico, antropologo, sarà presentato con inizio ore 17:15 a Gioiosa Jonica nell’elegante sala “Adunanze” di Palazzo “Amaduri” da anni (grazie anche all’incessante impegno del Club per l’UNESCO), ospita personaggi della Cultura nazionali, internazionali e locali (anche emergenti) di grandi prospettive. L’apprezzato o scrittore, cresciuto nella pancia più intima della Piana di Gioia Tauro, a Seminara, educato a rispettare le tradizioni più intime del “Paese della Faida”, così come per anni Seminara è stata indicata dai grandi giornali stranieri, e diventato poi protagonista assoluto del suo mondo e del territorio che l’ha visto nascere e poi crescere. Santo Gioffrè ammirato scrittore già in altre occasioni (ospite del Club per l’UNESCO) ha raccontato la sua vita e la sua esperienza letteraria alla presenza di un pubblico vario (giornalisti e di uomini politici e giovani) “creando” una sorta di confessionale, in cui lo scrittore racconta agli altri la modernità della sua Calabria, dove modernità e miseria, tradizione e futuro, sete di riscatto e vergogna per un passato di violenze continue, sono ormai il contenitore unico di una realtà che porta il nome del suo paese natale, Seminara, e dove Santo Gioffrè in tutti questi anni ha invitato e ospitato i nomi più illustri della cultura e della tradizione bizantina d’oriente. Seminara, non è solo il paese della faida, ma Seminara anche paese di Barlaam, e di cui Santo Gioffrè è uno dei massimi studiosi italiani. Dal racconto che ne fa Santo Gioffrè si coglie per intero quanto i suoi anni universitari alla facoltà di Medicina dell’Università di Messina siano stati pieni di passione politica, probabilmente anarchico, probabilmente preso e affascinato dalle teorie rivoluzionarie di quegli anni, figlio del ’68, pronto a scavalcare il confine che esisteva allora tra ciò che si poteva e non si poteva fare, in una terra assai lontana dai moti rivoluzionari di Parigi, ma alla Casa dello studente di Messina il clima che si respirava in quegli anni era un clima di conflitti complessi e difficili da coniugare. Di quegli anni Santo Gioffrè è stato un protagonista, e questo suo romanzo è forse il modo per riconciliarsi con se stesso, dopo tanti anni di dubbi e di illusioni, di conflitti interni e di proteste politiche pubbliche. Sarà un appassionante dialogo con il Prof. Renzo Totino (eccellente docente di lettere e storia presso l’Istituto Tecnico per il Turismo “Zanotti – Bianco”) in cui Santo Gioffrè racconterà i motivi di questo suo libro editato da pochi mesi ma che ha avuto l’onore di essere ospitato alla Camera dei Deputati, nella storica Aula “Nilde Iotti”, a Roma alla presenza di un pubblico competente attento e raffinato, assolutamente non deluso dallo scrittore e all’argomento del libro. Appuntamento sabato 27 ottobre ore 17:15 per non perdere l’opportunità di conoscere i motivi di questo importante libro con il Patrocinio del Comune di Gioiosa Jonica.