LOCRIDE- ASSEMBLEA DEI SINDACI, SE CI SEI BATTI UN COLPO

Aristide Bava
SIDERNO – Assemblea dei sindaci, se ci sei batti un colpo. Sono in molti a chiedersi come mai l’assemblea dei sindaci non si riunisce piu’ . Per la verità in qualche recente occasione gruppi di sindaci, a secondo delle zone di appartenenza si sono riuniti in gruppo per affrontare qualche increscioso problema contingente come ad esempio, quest’ultimo del maltempo che ha devastato mezza Locride , ma sul piano operativo generale vige un silenzio assoluto. L’ultima riunione utile che si ricorda è quella che si è tenuta, dopo non poche fatiche, per approvare alcune richieste di modifica dello statuto della Città Metropolitana. Poi silenzio assoluto anche se tra le altre incombenze l’assemblea dei sindaci doveva provvedere alla nomina dei suoi organismi esecutivi . In effetti non solo è vacante il posto di presidente del Comitato esecutivo lasciato vacante a causa della mancata elezione a sindaco dell’ex presidente, Giuseppe Strangio , già primo cittadino di S, Agata del Bianco , ma a ciò è anche da aggiungere che lo stesso presidente dell’ assemblea, Giorgio Imperitura è dimissionario e, quindi, di fatto, anche il suo posto, ammesso che lo si voglia, è attualmente disponibile. Dimissioni, si badi bene che risalgono ad otto mesi addietro , quando appunto, a seguito delle continue polemiche che si registravano durante le riunioni del sindaci, Imperitura decise di tagliare la testa al toro e di annunciare le sue dimissioni proprio per favorire – ebbe a dire – una normalizzazione della situazione e il rilancio della associazione. perchè, dunque, a distanza di tanto tempo non è stato fatto nulla ? Le stesse convocazioni dell’assemblea, che pure portavano all’ordine del giorno, la possibilità delle nuove nomine , pur diramate, non si sono poi concluse positivamente con le riunioni perchè è sempre mancato il numero legale. Giorgio Imperitura, appositamente interpellato , conferma le sue dimissioni e lamenta proprio che ogni volta riunisce l’assemblea riunisco manca il numero legale e non si può procedere all’elezione dei nuovi organismi e respinge sue responsabilità . Anzi afferma che probabilmente, non ci sono ancora i nomi dei possibili successori e, quindi, per il momento in mancanza di accordi si gioca ad allungare i tempi. In effetti quello delle nomine – senza addossare responsabilità a nessuno – è sempre stato uno degli aspetti piu’ deleteri che si è accompagnato all’attività dell’assemblea dei sindaci. Questa volta, però, si sta esagerando. L’immobilismo è totale e i problemi della Locride sono immensi. Non sarebbe ora di passare dalle parole ai fatti e rinnovare veramente l’assemblea dei sindaci per cercare di rilanciare l’associazione ?