Home / News / LOCRIDE – LE CONSIDERAZIONI DEI CONSIGLIERI REGIONALI SAINATO E CRINO’ SULLA BANDIERA BLU

LOCRIDE – LE CONSIDERAZIONI DEI CONSIGLIERI REGIONALI SAINATO E CRINO’ SULLA BANDIERA BLU

Aristide Bava

IL CONSIGLIERE REGIONALE RAFFAELE SAINATO
“Roccella Ionica e Siderno, più altre tredici località balneari calabresi, hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu per il 2021, assegnato oggi dalla FEE. Un plauso speciale va alle località della Riviera dei Gelsomini, uniche nel territorio della città metropolitana di Reggio Calabria, che si distinguono per sensibilità ambientale, riuscendo, così, a confermare i parametri per il conseguimento di questo attestato di qualità. Le soddisfazioni per il territorio, però, non si fermano qui, perché anche il Porto di Roccella Jonica ottiene la Bandiera Blu per gli approdi turistici. Il premio assegnato a Roccella, Siderno e al Porto delle Grazie è il segno di un lavoro attento e tenace, portato avanti dalle amministrazioni comunali e dalla società di gestione, ma anche un sigillo sulla sensibilità ecologica della cittadinanza e sui servizi offerti dagli operatori economici e sociali. La Bandiera Blu rappresenta un traguardo al quale devono guardare tutte le comunità e tutte le amministrazioni locali, perché, come confermano i dati sull’affluenza turistica, offre visibilità e attrattività alla nostra area, generando flussi turistici significativi, con un impatto economico duraturo. Proprio sulla Bandiera Blu l’attuale amministrazione regionale, su iniziativa della Presidente Jole Santelli, ha molto investito, comprendendone le straordinarie potenzialità, con l’istituzione del marchio Blu Calabria, un brand per promuovere il turismo nella nostra regione e mettere in rete le località che ottengono l’eco label” –

IL CONSIGLIERE REGIONALE GIACOMO CRINO’
Anche il consigliere regionale Giacomo Crino ha espresso le sue considerazioni sulla recente assegnazione delel bandiere blu a Siderno e Roccella ” Il territorio che amiamo e che vogliamo si sviluppi – dice – deve raccontare le storture e gli abusi, ma di più le eccellenze e le opportunità. Questo evento della Bandiera blu assegnata alle città di Siderno e Roccella e, quindi, alla Locride, alla Calabria, è un elemento in più per fare un ragionamento, una elaborazione, una sintesi rivolta ad un passo avanti e ad progresso condiviso. Dalla crisi che investe territori del sud non si esce disperati, ma determinati e volitivi. Intanto raccogliendo gli impulsi per una società che deve crescere. Con la Bandiera blu qui, appunto, si accende un riflettore. Durante questo periodo di emergenza sanitaria ci siamo resi conto ancora una volta e di più dell’importanza della informazione. Che oggi ci dice di un mare e di un cielo ionico da premiare. Stare con i piedi per terra significa affrontare le crisi, ma far scoprire le nostre ricchezze. Quando avviene, come nel caso della Bandiera blu, bisogna rivendicarlo con orgoglio. Congratulazioni a chi guida i comuni prescelti in questo passaggio di questa “gara” e, attraverso loro, a tutti la nostra collettività. È stato raggiunto un obiettivo di qualità, si soddisfano parametri per le località di mare che incidono sul territorio, migliorandolo. Per questo potremmo dire che, essendo solo due le località reggine considerate e promosse, dovremmo impensierircene. Ne abbiamo tante di più. Ne tengano conto le riviste che contemplano ed esportano le nostre bellezze, almeno tentano, il nostro mare e le nostre bellezze naturalistiche, per farle contare, per farle raggiungere altri traguardi e un turismo ancora più importante”.