Home / Ambiente / LOCRIDE – PROGETTATO IL NUOVO SVINCOLO DELLA 106 PER SIDERNO

LOCRIDE – PROGETTATO IL NUOVO SVINCOLO DELLA 106 PER SIDERNO

Aristide Bava
SIDERNO – Che sia la volta buona per porre rimedio ad una delle piu’ brutte storture realizzate negli ultimi anni sul piano della viabilità comunale ed intercomunale ? Parrebbe di si anche se, per il momento, siamo solo alla fase preliminare e la realizzazione dell’opera resta subordinata alla erogazione del necessario finanziamento che dovrebbe aver luogo sia da parte della Regione Calabria che da parte della Amministrazione provinciale, direttamente interessata a questi lavori perchè il nuovo svincolo della SS. 106 andrebbe a collegarsi con una arteria realizzata dalla stessa Amministrazione provinciale che collega il centro abitato di Siderno con quello di Locri nella parte alta della città ed è, peraltro, alternativo della vecchia ss.106. La Giunta comunale, nei giorni scorsi ha dato, infatti, il Nulla Osta, con apposita delibera, al progetto preliminare dei lavori per la “strada di collegamento tra lo svincolo di Siderno della nuova SS.106 e la strada intercomunale Siderno Locri”. Una decisione piu’ che giusta che dovrebbe sanare la stortura di cui parlavamo in apertura. L’attuale svincolo, come è ben noto anche per le molteplici proteste che si sono susseguite dal momento della sua apertura, è attualmente percorribile in maniera molto precaria. La strada è tortuosa, stretta , priva di un adeguato asfalto e attraversa, in maniera pericolosa, una importante contrada della città. A conti fatti anche in ordine di risparmio di tempo è tutt’altro che conveniente e quindi non favorisce gli automobilisti che devono arrivare a Siderno da Marina di Gioiosa ( per i quali è piu’ facile e piu’ breve percorrere la vecchia arteria) ne per quelli che arrivano da Locri costretti ad allungare di molto il loro tragitto. Con il nuovo svincolo, invece, si favorirebbe il traffico da entrambe le direzioni e la sua utilizzazione andrebbe a favorire anche coloro che avessero intenzione di raggiungere Locri. D’altra parte questo tragitto era stato piu’ volte indicato all’ Anas come quello ottimale anche se poi la stessa Anas ha optato per quello attuale . Già, comunque dal suo insediamento il sindaco Pietro Fuda aveva espresso le sue dimostranze, avvalorate dalle difficoltà evidenziate dagli stesso automobilisti, ed aveva ottenuto dai vertici dell’ Anas la promessa che lo svincolo sarebeb stato modificato a patto che il Comune si facesse carico delle spese di esproprio necessarie per realizzare la nuova arteria. Ma andiamo alla attuale delibera . Nella premessa la giunta conferma l’intenzione dell’ amministrazione comunale di procedere alla realizzazione della nuoca strada di collegamento precisando che era stato dato incarico al Responsabile del Settore 3 -° Programmazione e Progettazione LL.PP. Ing. Vincenzo Errigo, per la redazione del progetto preliminare che lo stesso ha regolarmente redatto. Il progetto prevede una spesa complessiva di € 3.556,950,78 ivi comprese le spese per indagini geognostiche e rilievi ( € 30.000,00) e spese per espropri ( € 500.000,00). La delibera prevede che l’opera verrà finanziata con contributo della Regione Calabria e della Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria. Con la stessa delibera, resa immediatamente esecutiva, è stato nominato Responsabile del Procedimento l’ Arch. Nicola Tucci del settore Assetto del Territorio ed è stato precisato che l’opera sarà oggetto di integrazione del programma triennale delle Opere pubbliche.

svincolo