ROCCELLA – CONCLUSO IL PROGETTO YOGA A SCUOLA

Aristide Bava
SIDERNO – Si è concluso con grande successo il Progetto ” Yoga a scuola” promosso dal Centro Studi Karate di Siderno diretto dal Presidente Vincenzo Ursino , indirizzato gratuitamente a tutti i bambini della scuola dell’infanzia. La manifestazione finale denominata “Festa dello Sport” si è svolta presso il campo sportivo di Roccella Jonica , presente il sindaco Giuseppe Certomà e l’Assessore allo Sport Alessandra Cianflone.Il progetto accolto con grande entusiasmo dalla Dirigente Scolastica dell’Istituto comprensivo di Roccella Jonica , Giuliana Fiaschè , ha coinvolto oltre 80 bambini della scuola dell’infanzia supportati dalle maestre Annarosa Asprea, Rosalba Niciforo, Marilena Lucano, Rosanna Sgrò, Rosanna Bova, Francesca Roccisano, Maria Scali, Elisa Curiale, Lidia Lucano, Maria Coniglio, Anna Laganà, Daniela Mazzà, Lisa Placanica, Anna Guarnieri, Ciccia Carnà e Antonella Chiera. Il progetto si è sviluppato dal mese di marzo ed ha registrato una partecipazione attiva di tutti i bambini di età compresa dai 3 ai 5 anni. La pratica dello Yoga, secondo il Maestro Ursino, aiuta i più piccoli ad essere consapevoli del proprio corpo e dell’importanza della respirazione, a sviluppare un comportamento altruista e ad apprendere l’importanza del rispetto degli altri. La lezione dello Yoga bhimbi, cpome ha spiegato l’Insegnate di questa disciplina, la dottoressa Elena Montalto, è legata molto al gioco ed al movimento. E’ una disciplina dinamica e non statica. Per i bambini è gioco anche la meditazione e il rilassamento, tutto è in relazione all’età ed al grado di attenzione.Le “asana” (posizioni) sono state selezionate ed inserite nelle fiabe, quali: l’albero importante per l’equilibrio e la concentrazione, il leone per la forza, il cobra, il serpente, la stella, il pesciolino etc etc.Tutto ciò con sottofondi musicali rilassanti. L’obiettivo delle lezioni è stato quello di aiutare il bambino a riconoscere attraverso il gioco parti di sé: il cuore che batte lento e forte; i polmoni che ci aiutano nella respirazione lenta, veloce, profonda e superficiale; le varie parti del corpo.
nella foto – Un folto gruppo di bambini durante la manifestazione conclusiva sul campo del Roccella