Home / Ambiente / SIDERNO – A BREVE IL VIA ALLA MESSA IN SICUREZZA DELL’EX DISCARICA DI TIMPE BIANCHE

SIDERNO – A BREVE IL VIA ALLA MESSA IN SICUREZZA DELL’EX DISCARICA DI TIMPE BIANCHE

Aristide Bava –
SIDERNO – Si va verso la messa in sicurezza della ex discarica di località Timpe Bianche. L’amministrazione comunale di Siderno potrà utilizzare un finanziamento di 432.000 euro concesso dalla Regione Calabria proprio per i lavori di messa in sicurezza d’emergenza del sito in questione è stato concesso dal Dipartimento n. 11 “Ambiente e Territorio” Settore 9 “Bonifiche”, nell’ambito “Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria per il Settore Prioritario Rischio Ambientale Intervento Strategico Bonifiche”. La giunta comunale ha già approvato lo schema di convenzione trasmesso dalla Regione indirizzato a regolare il finanziamento e quanto prima sarà stipulata una convenzione indirizzata a normalizzare l’iter burocratico. La problematica della discarica di Timpe Bianche di Siderno è di vecchia data. Nell’aprile del 2014 fu l’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita, a segnalare all’allora Commissione Straordinaria, la fuoriuscita di percolato che poteva diventare un vero pericolo e in qualche modo fu provveduto a smaltire un notevole quantitativo di percolato grondante, appunto, dalla discarica. La situazione non si normalizzò completamente. Infatti a distanza di tempo furono alcuni esponente del Comitato cittadino Rifiuti che notarono sull’argine sinistro del torrente Novito tracce di percolato e seguendolo a ritroso, scoprirono che era disceso dalla discarica dismessa di rifiuti solidi urbani sita in località Timpe Bianche. Infatti nei pressi di una piccola frana, esterna al suo recinto, venne constatata la presenza di altre pozze colme dello stesso liquido, fortunatamente stagnante e privo di scorrimento. Da qui la segnalazione agli enti preposti al controllo, con l’ auspicio di un solerti interventi. L’attuale Amministrazione Comunale approvava, quindi, un progetto esecutivo per lavori urgenti e la messa in sicurezza della discarica , trasmettendo l’atto alla Regione Calabria – Dipartimento Politiche dell’Ambiente – per la richiesta del necessario finanziamento. anche perchè l’area attraversata dal percolato, risultava coltivata, con ovvio pericolo di contaminazione del raccolto. Quindi il necessario iter procedurale e finalmente il finanziamento regionale che adesso, con la prevista messa in sicurezza, dovrebbe servire ad eliminare definitivamente ogni pericolo . Unitamente al finanziamento di 420.000 euro la Regione Calabria ha concesso anche la somma di 38.000 euro per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, per un intervento di bonifica della discarica di contrada Pellegrina.