SIDERNO – DE LEO E IL SUO PASSAGGIO IN FORZA ITALIA

Aristide Bava
SIDERNO – Il consigliere Vincenzo De Leo, già a qualche giorno dal suo passaggio ufficiale in Forza Italia è fortemente soddisfatto della sua scelta frutto – dice – di “. Condivisione di un progetto politico che crea entusiasmo cose che sono in sintesi, i sentimenti che hanno fatto maturare in me la scelta di contribuire fattivamente al disegno politico di Forza Italia sui nostri territori”. De leo afferma che da consigliere comunale di Siderno ha compreso come spesso “la politica di governo sia sconnessa dalla realtà quotidiana ed insensibile alla persone che la vivono ” non mancando di aggiungere che n ella sua decisione “è stata determinante la vicinanza del collega consigliere Pietro Sgarlato, attento amministratore e scrupoloso conoscitore delle problematiche e delle risorse dei nostri comuni. Una persona che ha sempre dimostrato di avere una visione chiara di quali siano i compiti della politica sul territorio e di quali oneri la politica stessa si debba fare carico. Così come l’amico fidato Renato Scopelliti, nuovo coordinatore cittadino di Forza Italia, che con le sue critiche costruttive mi ha fatto riflettere sull’importanza di poter esprimere le mie idee, condivisibili o meno, all’interno di un gruppo politico, cosa quest’ultima impossibile nel partito di cui facevo parte fino a qualche tempo fa “. Nelle sue considerazioni De leo parla di “un’idea nuova di sviluppo e crescita che vede come protagoniste assolute le amministrazioni locali e, al centro della loro azione, il cittadino” e aggiunge che ” Forza Italia è sicuramente il partito più moderato e liberale che il nostro Paese possa vantare e la Calabria annovera fra le sue fila esponenti nazionali e regionali che ne rappresentano la massima espressione. Francesco Cannizzaro, consigliere regionale del partito e candidato alla camera dei deputati per il collegio 7, è sicuramente una delle figure che maggiormente apprezzo, nel panorama regionale, ed alle cui posizioni sento di appartenere. Il modello che propone Cannizzaro, è proprio quello di riportare le nostre comunità al centro degli interessi primari del Paese, e, affinché ciò accada, condividerne le difficoltà quotidiane diventa fondamentale. Ecco la grande sinergia con Cannizzaro, giovane e brillante politico con alle spalle un’esperienza decennale da amministratore e, soprattutto, con un presente in Consiglio regionale di alto profilo morale e professionale. Sono certo – conclude Vincenzo De leo – che con uomini di questo spessore umano e con la dedizione che distingue tutti coloro che si sono avvicinati al progetto politico di Forza Italia, cambiare le sorti della nostra regione e dei nostri territori sia veramente possibile”.

nella foto ” Vincenzo De leo e Pietro Sgarlato durante l’ultimo consiglio comuinale