dav

SIDERNO – DIFFERENZIATA TRA LUCI E OMBRE

Aristide Bava
SIDERNO – Nel corso di un incontro promosso presso la sala del consiglio comunale i rappresentanti dell’ Osservatorio Cittadino Rifiuti hanno fatto il punto della situazione relativa alla raccolta differenziata porta a porta e piu’ in generale dell’intera problematica sui rifiuti con l’assessore all’ambiente e vicesindaco Anna Romeo alla presenza anche dell’ Ing. Gugliotta Direttore tecnico di Locride Ambiente e dell’ Arch. Nicola Tucci, responsabile del settore del Comune. All’incontro hanno anche partecipato i consiglieri di minoranza Michele Cataldo ( Volo) con il leader del movimento Giuseppe Caruso , e Pietro Sgarlato ( Forza Italia). Secondo le dichiarazioni di Anna Romeo la maggior parte dei cittadini di Siderno è già abbastanza soddisfatta dell’andamento della raccolta differenziata porta a porta che ha preso l’avvio, ormai, da parecchi mesi e che si avvia a superare la necessaria fase di rodaggio. Restano da superare, però, alcune problematiche non ultima delle quali quella dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti da parte (probabilmente) di cittadini ancora non iscritti nell’anagrafe tributaria oltre ai soliti incivili, molti dei quali abbandonano la spazzatura per strada. L’assessore all’ambiente ha comunque precisato che già dal prossimo mese di gennaio si darà vita ad una nuova tracciabilità che dovrebbe portare a mettere a fuoco in maniera positiva la delicata problematica. Sembra inoltre che quanto prima entrerò in funzione anche una nuova spazzatrice per la pulizia delle strade , altro aspetto, sin qui negativo. In rappresentanza dell’ Osservatorio Rifiuti , oltre alla presidente Maria Rosaria Tino, hanno parlato Natale Amato, Dino Audino e Nino Tarzia che hanno ,appunto, sollecitato un intervento incisivo per individuare gli evasori lamentando che in molte zone della città esistono delle piccole discariche a cielo aperto che si vanno sempre piu’ incrementando proprio a causa dell’abusivismo. Tra l’altro è stato lamentato che esistono circa un migliaio di utenti ( censiti) che ancora non hanno ritirato i mastelli per la differenziata ed è anche logico chiedersi dove gli stessi buttano i loro rifiuti. Maggiori controlli hanno anche chiesto Giuseppe Caruso e Michele Cataldo oltre allo stesso Pietro Sgarlato che ha anche sollecitato il Comune a recuperare le quote di tributi ancora non riscossi. Da parte dell’amministrazione comunale, per voce dell’ Arch. Nicola Tucci è stata , poi, chiesta una piu’stretta collaborazione con precise segnalazione dei vari problemi assicurando che non mancherà l’impegno del Comune per dare soluzione alle segnalazioni. Anche sul piano economico -ha precisato Tucci – chi farà una buona differenziata potrà godere di benefici. Durante la riunione si è parlato anche della raccolta degli ingombranti e dell’isola ecologica di cui è stata sollecitata l’entrata in funzione. L’incontro, in conclusione, è stato definito positivo e , anche se non sono mancate le lamentele per varie problemi ancora in piedi, propedeutico a nuove iniziative finalizzate a migliorare la qualità del servizio. Intanto a margine dell’incontro Natale Amato ha dato co9municazione che per quanto riguarda la raccolta differenziata siamo passati dal 10,547% di raccolta del mese di settembre,quando ancora non era stata ultimata la consegna dei mastelli per il centro abitato, al 33,48% del mese di novembre. Queste percentuali si riferiscono alla frazione secca recuperabile, in quanto quella relativa all’ organico la si è potuta quantificare solo in questo mese e si è attestata al 22,00%. Ad oggi come percentuale totale, intermedia, (perchè il mese di dicembre non è ancora finito), siamo a oltre il 60%. Un buon risultato che, comunque, non deve indurre nessuno degli attori interessati ad abbassare la guardia perchè è necessario abbattere ancora molte criticità.

dav