Home / Politica / SIDERNO – IL DIRETTIVO DEL TENNIS CLUB RESPINGE LE ACCUSE DEL PD

SIDERNO – IL DIRETTIVO DEL TENNIS CLUB RESPINGE LE ACCUSE DEL PD

Aristide Bava
SIDERNO – Il direttivo del Tennis club non ci sta. Il recente documento diffuso dal Circolo del Pd per contestare la realizzazione di un nuovo campo di Tennis seppure di natura “politica” e “indirizzato” alla amministrazione comunale secondo una nota appositamente diffusa “ paventa presunti interessi personali del direttivo del Tennis Club” Quindi – è scritto nella nota – “ è quanto mai opportuno chiarire a chi ignorantemente avanza ipotesi inverosimili e infamanti la composizione sia giuridica che dirigenziale del Tennis Club”. E viene precisato che :  Il Tennis club Siderno è una Associazione Sportiva Dilettantistica e come tale non a scopo di lucro. Non è un club chiuso; per statuto e per impegno con il Comune di Siderno, ha l’obbligo di essere aperto a tutti, soci e non soci. La quota annuale per diventare eventualmente soci è di €.90,00, retta molto popolare proprio per la peculiare apertura a tutte le persone interessate.  Da statuto, ormai datato 1968, (quest’anno si festeggia il cinquantenario dalla nascita) il direttivo è eletto democraticamente dai soci con regolari elezioni che vengono indette ogni 2 anni. Il direttivo opera senza percepire alcun rimborso e/o compenso di qualsivoglia natura.  L’attuale Direttivo è stato eletto con elezioni del 14.1.2018 e resterà in carica fino al 31/12/2019. Ciò detto “si chiede di chiarire quale sia l’interesse privato del Direttivo che, decadendo fra poco meno di due anni non avrà sicuramente modo di vedere completato il campo che l’Amministrazione Comunale ha previsto di costruire”. Nella nota poi si aggiunge che “il Direttivo del Tennis Club non ha mai fatto alcuna richiesta per l’acquisizione della suddetta area, né ufficialmente e né altrettanto in modo informale. Probabilmente è stato riscontrato da parte dell’Amministrazione Comunale un certo attivismo da parte del Direttivo, che nella persona del presidente Agostino Antico sta cercando di ridare al Tennis Club quel lustro che ha avuto in passato durante i suoi 50 anni di vita e conseguentemente di contribuire insieme agli altri a dare maggiore e migliore visibilità alla Città di Siderno”. Fatta questa premessa nella nota si elencano alcune delle importanti attività messe in atto dal direttivo, dal ripristino della scuola di Tennis, al rifacimento del secondo campo, all’importante torneo estivo che si organizza ogni anno in agosto di open femminile “diventato internazionale e premiato dalla federazione Fit come migliore torneo di Calabria e tra i migliori nel sud Italia”. Ed ancora la partecipazione al circuito nazionale Tpra, un programma di investimenti e sinergie con YMCA e tanti importanti novità “per dare nuove opportunità ai giovani e specialmente ai diversamente abili per vivere un associazionismo sano e educativo, lontano dai rischi che oggigiorno incombono sugli adolescenti”. Poi si precisa che il Tennis Club ha in concessione la struttura da parte del Comune e la dovrà restituire nel 2020 quando sarà fatto regolare bando di aggiudicazione concessione in base alle nuova normativa Europea”. Il tutto per concludere che “Se tutto questo viene configurato come interesse privato, il Consiglio Direttivo è disponibile sin da subito a rassegnare le proprie dimissioni a condizione che chi lo pensa e insinua bassezze poco edificanti si metta in gioca, prenda le redini del Tennis Club e continui l’operato intrapreso dal Direttivo, eliminando evidentemente gli interessi privati per i quali i membri del Direttivo (a loro dire) hanno speso parte del loro tempo”. In alternativa,- dice infine la nota – “ il Direttivo che si alimenta solo dalla passione per questo club che ha visto molti d loro crescere e formarsi, intende, se lasciato libero di operare, ricreare quelle sinergie che hanno portato il Tennis Club ad essere volano per la creazione di generazione di giovani con sani principi morali e comportamentali”.