SIDERNO – L’OSSERVATORIO AMBIENTALE E LA POTABILITA’ DELL’ACQUA

Aristide Bava
SIDERNO – Il presidente dell’ Osservatorio ambientale per il Diritto alla vita, Arturo Rocca ha diffuso una nota per ufficializzare gli esiti del monitoraggio batteriologico sulle acque di Siderno. Dalla nota risulta che le acque della locride, analizzate in maniera del tutto indipendente dall’Osservatorio e i cui referti è possibile consultare anche su un apposito sito sono totalmente prive di contaminanti di tipo chimico e radioattivo, tra i maggiori responsabili di gravi patologie oncologiche e neurodegenerative. C’è qualche problema, pero’, per le acque di alcune contrade.Sin dall’inizio della campagna di sensibilizzazione volta all’utilizzo delle acque dei rubinetti, – precisa la nota – l’Osservatorio si è volutamente astenuto dall’analizzare anche i parametri batteriologici, in quanto essi, in caso di positività, provocano dei disturbi, spesso reversibili, all’apparato gastro-intestinale. L’Osservatorio, disponendo di budget esigui, derivanti solo da donazioni volontarie, ha preferito, invece, concentrarsi sulle analisi di parametri tossici (Metalli pesanti, Ipa, Radioattività, pesticidi), che se presenti, arrecano gravissimi danni alla salute dei cittadini. D’altra parte l’Osservatorio, afferma Rocca, ormai da due anni, fa da pungolo alle Amministrazioni Comunali affinché si attivino, con laboratori convenzionati, alle analisi di routine comprendenti soprattutto i parametri batteriologici, i cui esiti, molto sporadicamente, risultano essere positivi a causa di numerose variabili, tra cui la vetustà delle reti idriche, la cattiva manutenzione degli acquedotti e la contaminazione della falda provocata da forti alluvioni o da scarichi fognari abusivi. E’ bene ricordare che nel caso di Siderno, la campagna di monitoraggio dei parametri batteriologici condotta dall’Amministrazione Comunale nei mesi di novembre e dicembre, vista la considerevole vastità del territorio preso in esame, ha dato risultati più che soddisfacenti. Le uniche criticità emerse, relativamente alla contaminazione batteriologica di coliformi totali, hanno interessato l’acqua di tutto il centro abitato di Siderno Superiore, delle contrade Garino, Perticia e di via Magna Grecia. La problematica inerente Siderno Superiore, sembrerebbe derivare, secondo l’ Osservatorio, da una non puntuale pulizia del Serbatoio Sorical sito in via S. Francesco. L’acqua, sin dalla sua uscita dal serbatoio, secondo la nota. sembra essere contaminata dalla presenza di coliformi e escherichiacoli, mentre la stessa acqua, che non entra direttamente nel serbatoio ma viene ripartita a Trigoni, risulta possedere tutti i requisiti di legge. E’ bene anche dire che pochi giorni addietro e piu’ precisamente il 23 dicembre, il Sindaco di Siderno, venuto a conoscenza della criticità, ha subito sollecitato i responsabili della Sorical per una celere pulizia del serbatoio. Pare peraltro che la Sorical contesti la liceità delle procedure di campionamento dell’acqua, sostenendo anche, che secondo i risultati delle prove di laboratori di propria fiducia l’acqua risulta essere conforme. Intanto, auspicando una solerte pulizia del serbatoio da parte di Sorical e nell’attesa che riapra il laboratorio convenzionato col Comune di Siderno, per poter compiere ulteriori analisi d’approfondimento, l’Osservatorio, ricorrendo al principio di precauzione, consiglia gli utenti di Siderno Superiore, delle contrade Garino, Perticia e di via Magna Grecia di utilizzare l’acqua dei propri rubinetti solo previa bollitura e invita all’approvvigionamento di quella da bere, ad una delle tante fontanelle di Siderno Marina e delle contrade . L’Osservatorio Ambientale, conclude la sua nota chiarendo “di non volersi sostituire in alcun modo ai vari enti preposti al controllo delle acque ma essendo da sempre al fianco e a tutela della salute dei cittadini, è convinto che l’allarme maggiore scaturisca dalle maldicenze e dalla scarsa trasparenza degli atti amministrativi e non da un’Ordinanza di Divieto di potabilità”.
nella foto il Serbatoio Siderno superiore

Serbatoio Siderno Superiore