Home / News / SIDERNO – NECESSARIO COMPLETARE IL CAMPO SPORTIVO DI CONTRADA MIRTO

SIDERNO – NECESSARIO COMPLETARE IL CAMPO SPORTIVO DI CONTRADA MIRTO

Aristide Bava
SIDERNO Sul territorio comunale c’è un’opera che da molti anni è incompleta e abbandonata . Si tratta del campo sportivo di Contrada Mirto. Ecco, dunque, che Francesco Gentile, giovane cittadino che da tempo si occupa di problematiche sociali ha indirizzato alla triade commissariale che amministra la città la richiesta di considerare la partecipazione, come ente, al bando ““Sport e Periferie 2020”, per la selezione di interventi da finanziare nell’ambito del Fondo Sport e Periferie per l’anno 2020, proprio per completare e rendere fruibile lo stadio comunale di contrada Mirto. La partecipazione al bando pubblicato dall’ufficio per lo sport del ministero delle politiche giovanili e lo sport, precisa Gentile, per l’ente comunale sarebbe totalmente gratuita. Basterebbe che l’ufficio comunale preposto alla presentazione della proposta progettuale accedesse alla pagina internet bando2020, sportperiferie.it e leggendo le linea guida di compilazione, seguisse le indicazioni fornite dal “Manuale per l’utilizzo della piattaforma” si registrasse e compilasse entro le ore 10:00 del 30 settembre il form della proposta progettuale, per la quale possono essere richiesti fino ad un massimo di 700.000 euro. Francesco Gentile a supporto della sua richiesta ricorda che ” mentre il centro città veniva sempre migliorato ed abbellito, nelle periferie sono sempre venuti a mancare anche i servizi essenziali, dai trasporti, alla viabilità, arrivando alle strutture ricreative e ludiche da destinare alle attività di bambini e ragazzi. Questa disparità di crescita ha fatto si – dice Gentile -che interi quartieri per anni siano stati abbandonati al loro destino. Poi il giovane ricorda che verso la fine degli anni ‘90 dopo anni di progettazione si iniziava a costruire il secondo stadio comunale appunto in contrada Mirto. Lo stadio,però, oggi versa in uno stato di totale abbandono, anche se era stato pensato per coprire l’utenza delle aree periferiche della città che sono molto popolate .Il completamento di questa struttura, secondo Gentile, avrebbe importanti ricadute sociali su tutto il territorio periferico sidernese nel breve/medio termine. Pertanto il giovane, fortemente convinto che incentivare lo sport nelle periferie, a livello sociale sia molto importante e che i cittadini che hanno voglia di spendersi nel sociale nelle zone periferiche (attualmente più svantaggiate) si stiano giocando una partita di crescita di vitale importanza che andrebbe ad interessare tutta la città auspica l’interesse della Presidente Maria Stefania Caracciolo , di Matilde Mulè e di Augusto Polito su questo delicato argomento, in modo da offrire alla città, con il supporto dei dirigenti dell’ufficio preposto per attivare le pratiche necessarie pere fare in modo che dopo tanti anni l’opera venga completata e messa in funzione.

nella foto – Le attuali condizioni di quello che doveva essere il secondo stadio comunale della città