SIDERNO – OPPEDISANO NUOVO SEGRETARIO DI FATTORE COMUNE

Aristide Bava
SIDERNO – Il consigliere comunale Giuseppe Oppedisano è il nuovo segretario politico di Fattore Comune. Subentra a Teresa Ferraro. “Un passaggio di consegne – recita una nota del movimento politico – nel segno della continuità della linea politica e in un’ottica della ridistribuzione interna degli impegni di partito. Nel corso della programmata assemblea che ha portato il cambio di guardia è stato nominato anche il Presidente del Partito, nella persona di Domenico Panetta, leader riconosciuto del gruppo, e il Tesoriere, nella persona di Teresa Macrì. E’ stato inoltre costituito il Direttivo del Partito, adesso composto da dodici componenti, vale a dire Giuseppe Gerasolo, Agostino Baggetta, Rita Commisso, Teresa Panaia, Roberto Fuda, Marcella Pianta, Luigi Guttà, Ercole Macri’, Domenico Panetta ( classe 92) piu segretario, presidente e tesoriere ( componenti di diritto). Nel corso della riunione che ha portato alla nomina dei nuovi responsabili sono stati espressi “sinceri ringraziamenti per il lavoro portato avanti dalla segretaria uscente,che comunque continuerà il suo impegno, per il bene della nostra comunità, dentro il movimento fattore Comune”. La linea politica – è precisato nel documento – continuerà sui temi che interessano i cittadini, a partire dalla salute, sicurezza, legalità, lavoro, sviluppo economico, crescita culturale e civile”. Nella nota si fa anche riferimento all’ ’impegno di Fattore Comune “dentro l’Amministrazione Comunale “ che “continuerà ad essere di forte sostegno, con l’obiettivo non solo di divenire il collegamento della società civile con gli amministratori, ma soprattutto la voce di risonanza dei bisogni di crescita e di modernizzazione, che proviene da vasti strati dell’opinione pubblica cittadina”. Fattore Comune afferma pertanto di voler proseguire il suo percorso “per divenire la casa politica di quanti vogliono cimentarsi nella costruzione del futuro sidernese attraverso un forte senso della legalità e mediante lo sviluppo di tutti i valori essenziali e fondanti una vera e forte democrazia” e non manca di evidenziare “ il buon lavoro che già si registra nell’attività amministrativa, vedi l’approvazione dei comitati di quartieri,la nuova istituzione della sede del giudice di pace, il concorso di idee per la sistemazione del lungomare, l’approvazione del bando per incentivare l’attività turistica diffusa, attraverso la costituzione della città albergo,il sostegno ai bambini diversamente abili, l’attenzione per i problemi della salute, l’avvio della sistemazione delle disastrate strade eccetera, ci convince sempre di più che la strada imboccata dalla nostra comunità sia quella giusta”.
Giuseppe Oppedisano