SIDERNO – IL PD PROTESTA POCA ILLUMINAZIONE E SCARSA MANUTENZIONE

Aristide Bava
SIDERNO Città buia e poca attenzione alla manutenzione. Il gruppo consiliare del Pd e il direttivo del partito hanno indirizzato al sindaco della città, Pietro Fuda e all’assessore alla viabilità Luigi Guttà una interrogazione a risposta scritta per lamentare quanto sopra. Nella interrogazione dopo aver precisato che il servizio di manutenzione dell’illuminazione pubblica è di competenza dell’Ente comunale. fanno presente
“Che tutti gli impianti di pubblica illuminazione esistenti sul territorio comunale evidenziano carenze strutturali e di funzionamento, tanto che recentemente alcuni lampioni sono caduti rovinosamente e solo per poco non si è sfiorata la tragedia”. Aggiungono
che, a causa di tale situazione deficitaria, numerose ed intere vie e/o zone di Siderno sono completamente al buio. Quindi dopo avere fatto la considerazione che dall’efficacia dell’illuminazione pubblica “dipendono, oltre al decoro urbano, la sicurezza in generale e quella viaria in particolare, stante lo stato di degrado del manto stradale di numerose vie che presentano buche e avvallamenti di ogni sorta che, al buio, rimangono del tutto non visibili” lamentano le
condizioni di scarsa e/o omessa illuminazione della città “ che assume una sostanziale immagine di degrado”. Aggiungono che “la mancanza di visibilità agevola episodi di microcriminalità, i cui dati sono in costante crescita”. Poi fanno riferimento al fatto Che i cittadini pagano i tributi e le tasse comunali per vedere garantiti loro i servizi, tra cui anche la pubblica illuminazione. Non mancano di fare presente di avere ricevuto “numerose istanze pervenute da utenti sia del centro che delle zone periferiche di Siderno” e ritendendo “intollerabile” la situazione interrogano l’Amministrazione Comunale, per conoscere
“le ragioni della totale assenza di manutenzione sugli impianti di pubblica illuminazione nonostante, già dal mese di agosto, il servizio sia stato affidato a ditta esterna; quali iniziative intenda porre in essere per rimediare alla omessa e/o parziale illuminazione delle pubbliche vie”. Ricordano anche che il gruppo piddino, all’indomani dell’insediamento della Amministrazione Comunale, aveva registrato con piacere la presentazione da parte della stessa, di un progetto di illuminazione pubblica (c.d. “Smart City”) che, ove realizzata, avrebbe dato vita ad una sorta di “Città intelligente”, orientata verso uno sviluppo economico sostenibile. E ricordano anche che qualche mese fa, il Circolo del Pd sidernese, rendeva edotta l’ Amministrazione di un avviso per il “finanziamento di interventi di efficientamento delle reti di illuminazione pubblica dei Comuni”. Dopo aver esplicitato le positività di tale realizzazione lamentano “l’ennesima promessa non mantenuta e l’assoluta incapacità di porre in essere e realizzare delle mirate politiche di governante”. In conclusione la stilettata finale “Con questo triste andamento, oscurantismo e mancanza di concreta progettualità degli attuali amministratori per un effettivo rilancio economico-sociale della cittadina, cederemo il passo anche alle testuggini più longeve”.

nella foto i quattro consiglieri del Pd