Home / News / SIDERNO – PRIMA INTERVISTA ALLA PRESIDENTE MARIA STEFANIA CARACCIOLO

SIDERNO – PRIMA INTERVISTA ALLA PRESIDENTE MARIA STEFANIA CARACCIOLO

Aristide Bava
SIDERNO – “Siamo venuti a Siderno per risolvere i problemi di questa città, che sono molti e non sono facili da affrontare ma faremo del nostro meglio per non deludere i cittadini”. La presidente della Commissione straordinaria che guida la città dopo lo scioglimento del consiglio comunale sotto la pesante accusa di infiltrazioni mafiose , Maria Stefania Caracciolo, alla sua prima intervista ufficiale non nasconde le difficoltà subito individuate dalla terna commissariale all’interno dell’ Ente: ” a parte la carenza d’organico ci stiamo adoperando per far cambiare l’andazzo esistente. Non vi nascondo che siamo stati costretti ad adottare qualche provvedimento punitivo nei confronti di alcuni dipendenti che a nostro avviso non si sono comportati in maniera deontologicamente perfetta ma è necessario mettere subito alcuni punti fermi sulla situazione. Siamo chiamati ad occuparci di questo Comune per circa due anni e contiamo di farlo con la massima regolarità”. Qual’è stato il suo primo impatto con la città e i suoi cittadini ? ” Se devo essere sincera abbiamo trovato una città con molti problemi a cominciare dalla sua situazione ambientale, un settore questo che abbiamo subito affrontato di petto. La collega Matilde Mulè è stata delegata ad occuparsi di questo settore ed ha già fatto un ottimo lavoro. Abbiamo ripulito parecchi angoli della città, a partire da Piazza Mercato , ma siamo stati costretti a prendere atto che spesso n on facciamo in tempo a pulire che già arrivano nuovi rifiuti .Anche per questo motivo stiamo dotando la città di apposite telecamere in quasi tutte le strade .Siamo convinti che se riusciremo a dare i primi esempi punitivi il fenomeno cesserà o quantomeno diminuirà drasticamente. Abbiamo spostato la zona di ritiro degli ingombranti da Piazza Mercato per evitare che continui ad essere una piccola discarica cielo aperto e stiamo ormai per attivare l’ Isola ecologica. Sarà questo un ulteriore passo verso la normalizzazione . Stiamo anche provvedendo alla pulizia degli alvei dei torrenti. Credo che non sia un lavoro da poco visto che ci siamo insediati in agosto. Per quanto riguarda il rapporto con i cittadini abbiamo intanto sentite le associazioni e le organizzazioni ambientali anche se il nostro tempo è stato molto limitato perchè abbiamo dato priorità ai problemi della città. Quanto prima ,però, la collega Mulè resterà a Siderno in pianta stabile ed avrà maggiore possibilità di stare a stretto contatto con i cittadini. Siamo aperti ad ogni confronto ed abbiamo bisogno della massima collaborazione”, Tra gli altri problemi c’è anche quello della scarsa illuminazione della città. Era stato approntato un progetto per dotare Siderno della luce a led. Si andrà avanti ? ” Guardi – risponde la dott.ssa Caracciolo – il nostro obiettivo è anche quello di utilizzare al meglio i soldi dell’ Ente. Stiamo facendo le giuste valutazioni. Se riusciremo a dotare la città di una adeguata illuminazione con una spesa inferiore di quella che era prevista ci muoveremo in altra direzione. Andremo a fare in questo modo maggiormente l’interesse dei cittadini”. Altro problema sollevato dalla cittadinanza è quello della chiusura pomeridiano dello stadio comunale ? ” Come ben sa è risultato che lo stadio era parzialmente inagibile. Stiamo cercando di risolvere questo problema. Per quanto riguarda l’apertura pomeridiana a giorni daremo notizie confortanti. Ma come le dicevo prima i problemi sono tanti dalle buche nelle strade all’occupazione abusiva degli spazi pubblici e via dicendo. Ne stiamo prendendo pienamente coscienza e siamo fermamente intenzionati , nei limiti delle nostre possibilità e compatibilmente con una situazione economica che è molto precaria, a risolverli. Stiamo cercando di irrobustire l’organico con personale qualificato. Invitiamo i cittadini ad avere fiducia. Sono convinta che non li deluderemo”.
nella foto Maria Stefania Caracciolo