SIDERNO – IL REPORT DI ANNA ROMEO SULLA DIFFERENZIATA

SIDERNO – Mercoledì pomeriggio si è tenuta nella sala comunale la conferenza stampa organizzata dall’Assessore di Siderno con delega all’ambiente, Anna Romeo. Alla presenza degli esponenti delle testate giornalistiche locali, Anna Romeo ha illustrato lo stato dell’arte relativo agli argomenti ambientali a partire dalla situazione della raccolta differenziazione dei rifiuti. «L’andamento della raccolta differenziata – ha detto Anna Romeo – è stato campionato sulla base dei rilevamenti che abbiamo effettuato tra il mese di settembre 2016 e oggi. Stando ai nostri dati, i rifiuti prodotti sono diminuiti di mese in mese grazie proprio all’introduzione della raccolta differenziata, prova ne è che i chili di rifiuti indifferenziati prodotti, in appena tre mesi, sono diminuiti del 73% mentre, in perfetta inversione, quelli di rifiuti differenziati sono aumentati del 245%. Ma il dato che più conforta l’assessorato all’ambiente è sicuramente quello economico: i costi per lo smaltimento dei rifiuti, infatti, da settembre a dicembre sono stati ridotti di un 26% destinato a crescere già nel corrente mese di gennaio, considerato che i dati relativi ai primi 15 giorni dell’anno ci lasciano immaginare che questo mese ci sarà il 17% in più di chili di rifiuti soggetti a differenziazione.I dati appena esposti dimostrano che la differenziata, via via che entra a regime, produce i propri frutti, e ciò comporterà a un notevole e ulteriore risparmio di costi».
Sul mancato ritiro dei mastelli l’ Assessore all’ambiente ha detto« Attualmente sono ancora in attesa di essere ritirati circa 700 mastelli per le utenze domestiche. È bene ricordare, a tale proposito che non sono previste multe o sanzioni per chi non ritira i mastelli, ma sarà computata una percentuale di differenziazione pari allo 0% per tutti coloro che non lo faranno, con la conseguenza diretta che tali utenze pagheranno la cifra più alta prevista dalla Tassa Rifiuti. Questo tipo di deterrente è stato preferito al sempiterno inseguimento di chi non è ancora iscritto alle liste e all’inevitabile messa alla gogna degli evasori. Cerchiamo, in tal modo, di agevolare un processo culturale che siamo consapevoli richiederà ancora del tempo ma che, ci auguriamo, il maggioramento della bolletta di chi non differenzia contribuirà a raggiungere grazie all’inevitabile confronto che verrà fatto con la TARI corrisposta da chi invece si comporta in maniera virtuosa». Su chi non è in regola ha precisato ” Abbiamo attivato una serie di rilevamenti che, una volta incrociati tra loro, ci permetteranno di comprendere nel breve termine chi non è in regola con il pagamento dei tributi (e non mi riferisco solo a quelli relativi alla spazzatura ma anche a quelli dell’acqua). È doveroso ricordare, comunque, che i cittadini di Siderno hanno dimostrato grande senso civico in occasione dell’introduzione della differenziata porta a porta. Il suo avvio, infatti, ha prodotto una iscrizione spontanea da parte di molte nuove utenze, eventualità che ci ha fatto davvero molto piacere. In ogni caso sono state recentemente acquistate, anche, 2 telecamere mobili che verranno posizionate in diversi punti della città per cercare di pizzicare chi getta i rifiuti in strada. Sappiamo dell’esistenza di diversi punti critici in cui si concentra lo sversamento illegale dei rifiuti, anche perché spesso puliamo la mattina solo per trovare la situazione peggiorata la sera, ma se non abbiamo la prova che qualcuno butta fisicamente la spazzatura i vigili urbani non possono prendere provvedimenti, prova ne è che in questi mesi l’unica multa che si registra è stata fatta il 18 gennaio alle 17:50 in Piazza della Cittadinanza Europea. Nonostante tutto – ha porecisato Anna Romeo – la vera scommessa del Comune resta quella di far capire a tutti i cittadini, anche i più testardi, che differenziare è meglio e conviene a tutti”. L’assessore si è soffermata anche su altri aspetti ambientali , dal rapporto con Locride Ambiente alla questione dell’ ex BP, al verde pubblico e alla tuitela degli alberi monumentali. Un intervento a tutto campo in attesa, peraltro, del nuovo incontro che avrà luogo oggi con i responsabili dell’ Osservatorio Cittadino Rifiuti.

n.b. allegata foto ” L’intervento di Anna Romeo