Home / News / ASP RC- ESPOSTO-DENUNCIA.

ASP RC- ESPOSTO-DENUNCIA.

SEGRETERIA TERRITORIALE UIL FPL – RC –
e-mail: uil.locri@libero.it – PEC: uilfplreggiocalabria@legalmail.it – Tel/ Fax 0964/ 399451- cell. 338-7695614
Prot. n. 144 UIL FPL
Lì, 24.09.2021

-Alla Procura della Repubblica di Reggio Calabria
prot.procura.reggiocalabria@giustiziacert.it
procura.reggiocalabria@giustizia.it
Reggio Calabria

Oggetto: Esposto/Denuncia
La scrivente segreteria provinciale UIL FPL di Reggio Calabria espone a codesta Procura della Repubblica i fatti per come realmente accaduti in ordine alla disposizione di servizio prot. N. 46777 del 6 settembre 2021, adottata dal Direttore sanitario dell’ASP di Reggio Calabria che all’uopo si allega, al fine di individuare gli eventuali estremi di reato perseguibili penalmente.
Premesso che:
1. la Regione Calabria ha fornito alle Aziende sanitarie ed Ospedaliere opportune disposizioni in merito alle azioni da adottare al fine di attivare azioni di contenimento nei confronti della diffusione dell’epidemia da coronavirus come da Decreto Legge del 9 Marzo 2020 numero 14/20;
2. l’ASP di Reggio Calabria ha provveduto ad istituire da oltre un anno sul territorio provinciale le previste Unità USCA con lo scopo di garantire l’assistenza a domicilio a quanti affetti da Covid-19 non necessitano di ricovero ospedaliero;
3. si è provveduto al reclutamento straordinario di un numero considerevole di personale sanitario e amministrativo da assegnare alle suddette unità USCA, che continua a svolgere attivamente il proprio lavoro nelle sedi territoriali assegnate;
4. la direzione sanitaria aziendale con “disposizione di servizio” n. 46777 del 6 settembre 2021 ha provveduto a programmare dopo “ accordi intercorsi per le vie brevi tra il Direttore sanitario dell’Azienda GOM di Reggio Calabria, il Direttore Sanitario dell’AZ. Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro e il Direttore sanitario dell’AUO Policlinico Universitario di Catanzaro” e opportuna comunicazione alla Centrale Operativa SUEM 118 ASP di Reggio Calabria, il trasferimento centralizzato di pazienti della fascia ionica tra i Comuni di Caulonia e Monasterace con sintomatologia ascrivibile ad infezione da SARS-CoV-2 nei sopra citati Ospedali di Catanzaro;
5. i pazienti della fascia jonica prelevati tra i Comuni di Palizzi e Bianco, in caso di tampone molecolare positivo eseguito in pre-triage c/o il P.O. di Locri, vengano trasferiti alle UU.OO. Malattie infettive degli Ospedali Pugliese Ciaccio di Catanzaro e AOU Mater domini di Catanzaro;
Considerato che:
a) successivamente alla denuncia dello scrivente sindacato UIL il direttore sanitario dell’ASP di Reggio Calabria , dott. Domenico Minniti, ha provveduto prontamente a revocare la disposizione di servizio sopra richiamata “riaprendo” il reparto Covid appositamente già istituito presso l’Ospedale di Gioia Tauro così come all’Ospedale di Melito Porto Salvo;
b) la citata disposizione di servizio del dott. Minniti, direttore sanitario dell’Asp di Reggio Calabria, ha determinato tra la popolazione della fascia jonica interessata dal provvedimento momenti di panico e grande di preoccupazione per la ventilata ipotesi di trasferimento presso gli Ospedali di Catanzaro, con l’allontanamento dal conforto dei propri cari e dalle rispettive famiglie;
c) la condotta del direttore sanitario, dott. Domenico Minniti, evidenziata nella citata disposizione di servizio con la diffusione di notizie allarmanti nei confronti dell’intera cittadinanza dell’area jonica reggina ha suscitato grave stato di preoccupazione e sdegno per procurato allarme determinato dalla paventata ipotesi di indisponibilità dei reparti COVID di Gioia Tauro e Melito Porto Salvo e dimostrando nel contempo incompetenza organizzativa nella gestione della emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus e generando allarme nei cittadini e, nel contempo, sfiducia nelle Istituzioni sanitarie;
da quanto esposto in premessa, la scrivente segreteria provinciale presenta
ESPOSTO/DENUNCIA
a codesta Procura delle Repubblica di Reggio Calabria affinché possa verificare i fatti per come descritti, con la richiesta, nel caso venissero evidenziati profili di responsabilità, di procedere penalmente nei confronti di eventuali responsabili con l’attivazione dei procedimenti penali per i reati agli stessi ascrivibili.
Con preghiera di avviso in caso di archiviazione ex art. 408 cpp.
Si allegano alcune note UIL FPL : n 143 del 21.9.21 – 139 del 17.9.2 , disposizione di servizio n 46777 del 6.9.21 a firma direttore sanitario ASP RC – e articolo gazzetta sud del 18.9.21 .
Il segretario Provinciale
*Nicola Simone
*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo posta, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993