Home / DIOCESI LOCRI GERCE / DIOCESI LOCRI-GERACE(RC)- EMERGENZA CORONAVIRUS: UNA PREGHIERA ALLA MADONNA DI POLSI.
immagine vescovo oliva

DIOCESI LOCRI-GERACE(RC)- EMERGENZA CORONAVIRUS: UNA PREGHIERA ALLA MADONNA DI POLSI.

Emergenza coronavirus: una preghiera alla Madonna di Polsi

Oggi, IV Domenica di Quaresima, in questo tempo segnato dall’emergenza causata dalla diffusione del coronavirus, la Chiesa di Locri-Gerace si affiderà alla Madonna, Madre del Divin Pastore, che si venera presso il Santuario di Polsi.
Alle ore 10,00 il Rettore, don Tonino Saraco, inizierà con la recita del Santo Rosario, poi celebrerà, da solo nel cuore dell’Aspromonte, la Santa Messa chiedendo alla Vergine della Montagna il sostegno che ha sempre riservato ai suoi figli, intercedendo presso il Signore affinché cessi la piaga del coronavirus.
Al termine della Santa Messa, don Tonino rivolgerà alla Madonna una supplica che è stata scritta da S.E. monsignor Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace.
Il Pastore diocesano si unirà alla preghiera, dalla Cappella del Seminario, dove alle 9,30 celebrerà la Santa Messa che verrà trasmessa in diretta dall’emittente televisiva Telemia (canale 85) e in streaming su Facebook.
In allegato il testo della supplica alla Madonna di Polsi.

A MARIA MADRE DEL DIVIN PASTORE

O Vergine Maria, Madre del buon pastore,
che a Polsi hai sempre ascoltato i tuoi figli devoti
a Te fiduciosi
volgiamo il nostro sguardo
tra attese e speranze
certi che Tu sei nostra vera madre
accompagni e proteggi i tuoi figli
mai li abbandoni nel bisogno.
Libera il nostro popolo dal virus contagioso
che ci rinserra nelle nostre case
indebolisce la speranza di una vita sicura
Implora al tuo Figlio
la nostra liberazione da questo terribile male
A Gesù ci rivolgiamo come i lebbrosi del suo tempo
“Abbi pietà di me, Signore, se vuoi tu puoi guarirmi”
confidiamo nel suo benefico tocco
che guariva e ridava fiducia
Tu, o Maria della Montagna di Polsi,
accogli le preghiere dell’umile
poni la tua mano su chi soffre e spera nel tuo aiuto
sostieni quanti si prendono cura dei malati e bisognosi
libera la nostra terra da questo contagio insidioso
accresci la nostra fede in questa difficile ora. AMEN

 Francesco OLIVA