Home / News / LOCRIDE – SUCCESSO A SIDERNO SUPERIORE PER “NAUTILUS” IL FILM DI BRUNO PANUZZO

LOCRIDE – SUCCESSO A SIDERNO SUPERIORE PER “NAUTILUS” IL FILM DI BRUNO PANUZZO

Aristide Bava
SIDERNO – Grande successo ha ottenuto nella suggestiva location di Piazza Cavone a Siderno superiore la proiezione del film “Nautilus” realizzato da Bruno Panuzzo in collaborazione con gli studenti del Liceo Mazzini di Locri. La serata è stata organizzata con il supporto diretto del Comitato Pro Piazza Cavone e si è svolta alla presenza di un folto pubblico. Il film “Nautilus” mette in risalto alcuni degli scorci più belli e suggestivi del territorio della Locride. A margine della interessante proiezione Assunta Pezzano, appositamente delegata dalla produzione del film ha consegnato una targa ricordo al presidente del Comitato Pro Piazza Cavone, Aldo Caccamo ” per il lodevole impegno profuso e la gradita collaborazione nella diffusione dell’opera culturale Nautilus atta a promuovere il territorio”. A cornice della serata Antonio Caccamo ha declamato, tra l’altro, i versi della poesia ” A Chjazza nova” dedicata appunto a Piazza Cavone ormai divenuta un luogo di enorme attrazione per l’intero comprensorio. Nautilus ha tra i protagonisti Alessia Manno, Massimo Talia, Bruno Musolino e Giovanni Talia ed è sapientemente diretto da Bruno Panuzzo che si è sforzato di portare sullo schermo le positività del territorio della Locride indirizzando il suo lavoro particolarmente ai giovani ” che debbono edificare il loro futuro in un territorio certamente difficile ma non impossibile”.. Il progetto, come si diceva è stato sviluppato con gli studenti dei Liceo Mazzini di Locri e in poco meno di un’ora esprime, attraverso una linea narrativa complessa ma ben congegnata, la volontà di riscatto del territorio “passando” tra le proprie bellezze naturalistiche con belle immagini girate principalmente nei comuni di Palizzi, Ferruzzano, Ardore, Ciminà, Locri, Siderno, Marina di Gioiosa Ionica, Gioiosa Ionica, Grotteria, San Giovanni di Gerace e Roccella Jonica. Si sofferma anche su scelte di vita sbagliate, insicurezze giovanili e le paure dei protagonisti con un finale a sorpresa che induce lo spettatore ad analisi e riflessioni. non mancano a cornice del film le mancate occasioni di rilancio e di riscatto del territorio. Molti gli applausi al termine della proiezione di Nautilus e numerosi i cittadini che hanno voluto congratularsi personalmente con il regista bovalinese per la sua apprezzata opera.

nella foto – Foto ricordo di Bruno Panuzzo con Aldo caccamo ( al centro), attori del film e alcuni componenti del comitato “Pro Piazza Cavone”