Home / News / LOCRI(RC)-LA UIL PER IL RISPETTO DELLE REGOLE

LOCRI(RC)-LA UIL PER IL RISPETTO DELLE REGOLE

Riceviamo e pubblichiamo:

SEGRETERIA TERRITORIALE UIL FPL – RC –
e-mail: uil.locri@libero.it – PEC: csp@pec.uilreggiocalabria.it – Tel/ Fax 0964/ 399451- cell. 338-7695614

Prot. n. 168 UIL FPL
Lì, 04.04.2019

-Direttore Sanitario PO Locri
direzionesanitarialocri@asprc.it
ospedalelocri.asprc@certificatamail.it
-E, p.c. Commissione Straordinaria
direzionegenerale.asprc@certificatamail.it
-Direttore GRU
direzionegru.asprc@certificatamail.it
-Direttore DEU
dipartimentoemergenzaurgenza.asprc@certificatamail.it
-Collegio Sindacale
collegiosindacale@asprc.it
ASP Reggio Calabria

Oggetto : ripristino rispetto delle regole –

Questa sigla sindacale ha più volte evidenziato come nell’U.O. di Broncopneumologia del P.O. di Locri, attivata nel 2014 ( stranamente molto tempo prima della programmazione e dell’attuazione dell’atto aziendale), è stato utilizzato personale medico non qualificato per tale branca specialistica e proveniente in massima parte dalla chiusura della Medicina d’Urgenza, depauperando di fatto gli organici medici dell’area dell’Emergenza.
Infatti tali unità mediche, dirigenti medici della Ex medicina d’Urgenza, avrebbero dovuto confluire nel Pronto Soccorso.
Di contro, mentre il Pronto Soccorso del P.O di Locri presenta la già denunciata deficienza di unità mediche professionalmente specifiche, con gravi disagi per un Ospedale Spoke, è attiva una struttura di Pneumologia con personale medico di numero rilevante ma in massima parte non specializzato e senza titoli di accesso.
Risulta inoltre annessa a tale U.O di Pneumologia una struttura di Allergologia che, pur cancellata dai vari Decreti Commissariali e dall’Atto aziendale continua a funzionare occupando un’ala del II° piano area medica, con DH e vari ambulatori , a pieno organico con due medici.
Premesso ciò, scrivente O.S. si chiede:
Come potrebbe funzionare in maniera congrua un Pronto Soccorso che si è visto negli
anni depauperato delle unità mediche assunte per tale scopo e utilizzate presso altri settori?
2) come potrebbe operare un a struttura di Pneumologia senza personale medico specializzato?

3) è ovvio che tutto questo porta a una confusione di professionalità tutto a danno della utenza che vi afferisce;

si chiede pertanto, vista anche la recente attivazione dell’O.B.I. presso il Pronto Soccorso del PO di Locri, un intervento urgente che miri a riordinare tale situazione di confusione organizzativa, riportando il personale assunto nelle sue funzioni precipue per le quali è stato assunto e per le quali ha titolo ed esperienza;
ed in sintesi
A) i medici assunti per la area Urgenza Emergenza, attualmente operanti in altri settori, vengono da subito inviati ed utilizzati al Pronto Soccorso del PO di Locri , per come da normative di legge ;
B) il servizio di Allergologia venga aggregato, come funzione ambulatoriale, all’ U.O di Pneumologia consentendo un migliore utilizzo del personale medico e del comparto ;
C) visto che, l’U.O. di Psichiatria è allocata nello stesso piano difronte all’Allergologia, in locali fatiscenti ed inadeguati per la privacy e per l’assistenza ai pazienti psichiatrici, i locali attualmente usati dall’allergologia ( sevizio non previsto dall’atto aziendale ) vengano nell’immediatezza assegnati all’U.O. di psichiatria.

Si resta in attesa di sollecito riscontro.

Il Segretario Territoriale
*Nicola Simone
*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993