Home / Ambiente / SIDERNO – REPORT POSITIVO PER LA DIFFERENZIATA ,MA…

SIDERNO – REPORT POSITIVO PER LA DIFFERENZIATA ,MA…

Aristide Bava
SIDERNO – Il Comune di Siderno è ben posizionato nella classifica dei centri urbani dove è stata attivata la raccolta differenziata. Secondo l’ultimo report regionale rifiuti, riferito all’anno 2017, che è stato pubblicato dall’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria) Siderno ha la percentuale del 46,29 % abbastanza buona rispetto ad altre importanti realtà che hanno percentuali relativamente piu’ basse. Sono poche infatti le città che superano il 50% . Piu’ in generale la Calabria segna per il 2017 un aumento di 4,40% della raccolta differenziata rispetto all’annualità precedente. Il Report, realizzato dal Dr. Clemente Migliorino, Responsabile della Sezione Regionale Catasto Rifiuti istituita presso la Direzione Scientifica dell’Arpacal, e dal dott. Fabrizio Trapuzzano – raccoglie ed elabora i dati sulla produzione di Rifiuti Urbani e Raccolta Differenziata riferiti ai Comuni della Calabria, distinti per Categorie merceologiche secondo i Codici identificativi Cer. La già buona percentuale di Siderno registrata nel 2017 è certamente migliorata anche in quest’ultimo anno durante il quale gli stessi cittadini hanno contribuito, dopo il necessario periodo di “rodaggio”, a dare un buon contributo alla raccolta dei rifiuti seguendo con maggiore precisione le indicazioni date da Locride ambiente che cura il servizio e che nel primo anno di attuazione è stata piu’ tollerante, Non tutto, comunque, è rose e fiori. Si registrano ancora problemi soprattutto in alcune zone della città e nella raccolta dei condomini – qualche cittadino ha lamentato a questo proposito anche a noi che sarebbe opportuno che Locride Ambiente evitasse di ritirare i rifiuti se non appositamente collocati negli appositi contenitori e regolarmente selezionati, cosa che non sempre viene fatta. Resta ancora insoluto, inoltre, il problema dell’attivazione dell’isola ecologica che potrebbe dare una svolta decisiva al miglioramento della raccolta dei rifiuti. L’isola ecologica siderrnese è stata completata, ormai, da piu’ di un anno ma di fatto non è mai entrata in funzione malgrado le ripetute proteste delle associazioni ambintaliste. La sua attivazione potrebbe anche evitare l’abbandono stradale dei rifiuti ingombranti e dare una spinta decisiva al miglioramento della raccolta dei rifiuti. Uno dei problemi piu’ gravi che ancora gravano sulla cittadina è, peraltro, l’abbandono indiscriminato della spazzatura da parte – presumibilmente – di persone o famiglie non censite e che, quindi, non hanno i regolari mastelli. Con la auspicabile soluzione di questi problemi – che, in ogni caso, è necessario affrontare al piu’ presto, la situazione sidernese diventerà ottimale anche perchè, a fronte dello sparuto gruppo di incivili che continuano a sporcare e deturpare la città esiste la stragrande maggioranza dei cittadini che vede nella differenziata il toccasana per un miglioramento della salvaguardia ambientale e della qualità della vita di Siderno.

nella foto – Il Kit di mastelli per la raccolta differenziata che si usano a Siderno