Home / News / LA FSI-USAE CHIEDE IL RISPETTO DELLE LEGGI

LA FSI-USAE CHIEDE IL RISPETTO DELLE LEGGI

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Locri, 16 aprile 2019

ALLA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Azienda Sanitaria Provinciale

REGGIO CALABRIA

 

AL COMMISSARIO AD ACTA

PER IL RIENTRO DEI DEBITI DEL SSR

Regione Calabria

CATANZARO

 

AL SIG. DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

SALUTE

Regione Calabria

CATANZARO

 

LA FSI-USAE CHIEDE IL RISPETTO DELLE LEGGI

 

La scrivente Organizzazione Sindacale  è venuta accidentalmente a conoscenza della disposizione di servizio prot. n. 26357 del  15.04.19 che reca la firma del Dott.  Domenico Forte  in qualità di Direttore Sanitario dell’Asp di Reggio Calabria.

Per quanto è dato sapere , ad  oggi, non risulta esservi nessuna deliberazione con cui si conferisce la nomina di Direttore Sanitario dell’Asp di Reggio Calabria. In ogni caso non si deve dimenticare quanto previsto dalla  Legge Regionale 19 marzo 2004, n° 11, art. 15, comma 2, che testualmente recita :“ L’incarico di direttore sanitario può essere conferito a medici che non abbiano superato il sessantacinquesimo anno di età……..”.

Pertanto appare evidente che il  Dottore Forte non può essere nominato “direttore sanitario” avendo superato, abbondantemente, il sessantacinquesimo anno di età, nella considerazione dell’imminenza del suo collocamento in quiescenza per raggiunti limiti di età (01.11.2019).

PER QUANTO SOPRA  esposto,  La FSI USAE chiede  di sapere  se e con quale atto il Dott. Forte  è stato nominato Direttore Sanitario dell’Asp di Reggio Calabria.

Qualora l’incarico fosse  stato attribuito in violazione della norma sopra descritta,  si chiede  l’immediata revoca di tale atto.

Si resta in attesa di urgente riscontro scritto, significando che , in mancanza, saranno adite le competenti Autorità.

 

IL COORDINATORE  TERRITORIALE                                               IL SEGRETARIO GENERALE TERRITORIALE

f.to  Francesco Politanò                                                                                      Emanuela Barbuto