Home / News / LOCRIDE – S.AGATA DEL BIANCO, PICCOLO TESORO DI CALABRIA

LOCRIDE – S.AGATA DEL BIANCO, PICCOLO TESORO DI CALABRIA

Aristide Bava
Siderno – Le iniziative del piccolo centro interno di S. Agata del Bianco continuano ad avere risonanza nazionale. Questa volta è stato lo scrittore Giuseppe Smorto, per 40 anni giornalista di Repubblica (di cui è stato vice-direttore dal 2016 al 2019), che in un suo ultimo libro dal titolo: A Sud del Sud, viaggio dentro la Calabria tra i diavoli e i resistenti. ( ed. Zolfo maggio 2021) ha dedicato al piccolo borgo due intere pagine , in cui racconta anche del “miracolo” di Sant’Agata del Bianco che, “in 5 anni di Amministrazione, ha rotto con tutti gli schemi preesistenti inventandosi un nuovo modo di valorizzare il territorio. Sant’Agata, oggi, è “un piccolo gioiello” caratterizzato da murales (“i murales raccontano i suoi personaggi, le storie del paese”), musei, concerti jazz ed un Festival “che si chiama Stratificazioni, in un anfiteatro naturale”. Smorto riconosce il grande lavoro del sindaco Domenico Stranieri e dell’assessore spagnolo Jaime Gonzalez Molina (e li cita entrambi), facendo capire che anche una piccola realtà può avere un messaggio culturale da trasmettere. Non per niente, la parte dedicata a Sant’Agata si chiude proprio con un bellissimo appunto di speranza e di possibilità di cambiamento: “quindi si può fare, ma bisogna essere visionari. Dove c’è il rudere può nascere il murale”. Il libro di Giuseppe Smorto – segnala il sindaco di S. Agata, Domenico Stranieri – ha fatto cambiare idea sulla Calabria anche a Corrado Augias che ospite in una tramissione televisiva nazionale sosteneva che “la Calabria è purtroppo una terra perduta e irrecuperabile”. Ma proprio , dopo qualche mese, con l’uscita del libro di Giuseppe Smorto, il 28 maggio 2021, su Repubblica, lo stesso Augias ha pubblicato un articolo dal titolo: “A proposito di Calabria: il libro inchiesta di Giuseppe Smorto”, ovvero “Un viaggio tra le città e i borghi del nostro Sud alla scoperta delle tante cose che funzionano. E degli uomini, delle donne, spesso giovani, che le fanno andare”. Particolarmente soddisfatta la comunità di S., Agata del Bianco dove – lo ricordiamo- appena poco tempo addietro è stato realizzato un ultimo murales dedicato a Dante. E il sindaco Stranieri promette che questa estate ci saranno ancora grandi novità .
nella foto Il sindaco Domenico Stranieri