Home / News / SIDERNO – INTITOLAZIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT SENZA CONSULTAZIONE CITTADINA

SIDERNO – INTITOLAZIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT SENZA CONSULTAZIONE CITTADINA

Aristide Bava
SIDERNO – Ma che centra Eunice Kennedy Shriver con il Palazzetto dello Sport di Siderno ? Se lo chiedono molti cittadini dopo aver appreso che la Commissione straordinaria ha fatto una delibera con la quale ha manifestato la volontà di intitolare il Palazzetto dello Sport, di proprietà comunale proprio ad Eunice Kennedy Shriver. Anche se la delibera è subordinata alla autorizzazione del Prefetto di Reggio Calabria è chiaro che l’ allarme cittadino è scattato perchè la comunità avverte una certa distanza dalla Kennedy che – giusto ricordarlo – pur essendo persona che ha dedicato la propria vita alle persone con disabilità, fondando anche un importante movimento, lo Speciale Olympics International ( oggi presente in molte nazioni ) non si ritiene la persona giusta per la intitolazione del Palazzetto. I sidernesi avrebbero maggiormente gradito qualche autorevole esponente dello sport locale ( e non mancano ) o quantomeno un personaggio che avesse maggiore attinenza con lo sport calabrese o nazionale . La cosa, poi, che non è andata giù ai cittadini di Siderno è il fatto che l’iniziativa è stata presa senza alcuna consultazione popolare e senza che neppure le forze politiche attualmente impegnate per rinnovare l’amministrazione comunale sapessero nulla di questa decisione. La decisione, invece, è stata adottata sulla semplice richiesta di Giuseppe Lombardo , Direttore di Special Olympics Italia di Reggio Calabria che nel marzo scorso ha fatto formale richiesta alla Commissione straordinaria di intitolazione del Palazzetto dello sport , appunto, ad Eunice Kennedy Shriver. La richiesta è stata accolta dalla Commissione straordinaria ” considerato che questa amministrazione considera di significativa importanza porre in essere azioni tese ad assicurare un’incisiva affermazione dei valori sociali e culturali, anche mediante l’intitolazione degli immobili comunali a personaggi che si sono distinti per l’affermazione dei valori dell’eguaglianza sociale e dei principi di non discriminazione”. Considerazioni certamente di notevole importanza e di alto valore sociale ma da molti non ritenuti attinenti alla intitolazione, in questo caso, del Palazzetto dello Sport di Siderno che – lo ricordiamo – ancora non è stato neppure inaugurato per le previste attività sportive ma per il momento è utilizzato come Hub per la somministrazione dei vaccini anti covid.

Allegata una suggestiva foto notturna del Palazzetto dello sport di Siderno