Home / Ambiente / SIDERNO – L’IMPIANTO DI SAN LEO FUNZIONA REGOLARMENTE MA I CITTADINI ANCORA AVVERTONO LA “PUZZA”

SIDERNO – L’IMPIANTO DI SAN LEO FUNZIONA REGOLARMENTE MA I CITTADINI ANCORA AVVERTONO LA “PUZZA”

Aristide Bava
SIDERNO – L’impianto di Trattamento meccanico biologico ( Tmb) di Siderno funziona regolarmente ma i cittadini di contrada San Leo lamentano che nella zona la puzza si sente egualmente. Non si esclude che possa derivare dal continuo passaggio dei camion per lo smaltimento dei rifiuti o dal vicino depuratore. Almeno queste sembrano le ipotesi piu’ attendibili dopo un apposito sopralluogo effettuato persso l’impianto in questione dai rappresentanti dell’ Osservatorio ambientali rifiuti e dai rappresentanti del Comune di Siderno. Dopo i recenti problemi odorigeni del Tmb dovuti al guasto di un macchinario che lavorava l’indifferenziata, che hanno costretto gli addetti ai lavori a spostare il materiale da un locale all’altro e che hanno effettivamente provocato una forte puzza mettendo nuovamente in allarme la popolazione , riparato il guasto si è programmato un sopralluogo serale per una opportuina verifica della situazione. All’incontro ( a cui erano stati invitati anche i tecnici regionali che sono stati assenti ) hanno preso parte Rosario Michienzi per conto di Ecologia Oggi Spa ( struttura che gestisce l’impianto) l’Ing. Pietro Fazzari in rappresentanza del Comune e Mariarosaria Tino per conto dell’Osservatorio Cittadino per i rifiuti (con delega del Comune di Siderno). Si è controllato tutto il perimetro dell’Impianto, durante il quale – è stato dichiarato in verbale – e in nessun punto si riscontravano odori molesti. Si è passati ad un sopralluogo esterno lungo tutte le zone limitrofe all’impianto, partendo dalla Via Nazionale, Pellegrina, Via Feudo, loc.Campo, contrada Zammariti, e nuova 106, e neppure in questo caso si sono avvertiti odori fastidiosi. Situazione, dunque, del tutto normale, La presidente dell’Osservatorio cittadino Mariarosaria Tino che è tornata per un successivo controllo nella mattinata successiva, quella di ieri, afferma che tutto era ancora in ordine e invita i cittadini che ancora lamentano “odori fastidiosi” a ricordare che “l’Impianto apre alle ore 6 ma i mezzi autocompattatori iniziano ad arrivare molto prima e non sempre viaggiano in regola con le norme igienico sanitarie, in specialmodo quei mezzi che conferiscono l’indifferenziata lasciando scie puzzolenti”. Non è, quindi, da escludere che gli odori possano essere causati da questi mezzi. In ogni caso la Tino assicura che “L’Impianto è comunque sempre monitorato anche a sorpresa”.