Home / Cronaca / SIDERNO – TANTE INCOMPIUTE IN ATTESA DI ESSERE ATTIVATE

SIDERNO – TANTE INCOMPIUTE IN ATTESA DI ESSERE ATTIVATE

Aristide Bava
Siderno – Le “incompiute” della città o le opere che necessitano di essere portate a nuova vita sono state al centro dell’attenzione , nelle ultime settimane, dello “sportello Fragomeni” indirizzato ad “ascoltare, dialogare, costruire” in vista delle prossime elezioni amministrative che avranno, appunto, Maria Teresa Fragomeni, candidata a sindaco per le liste del Pd. ”. “Un argomento – dice la Fragomeni un una sua nota – che ha coinvolto numerosi cittadini, che si sono rivolti allo Sportello per evidenziare lo stato in cui si trovano le opere incompiute del nostro territorio quali la diga, il teatro, la piscina comunale, il Centro Polifunzionale. Una situazione di stallo che dura da anni e che ne impedisce la fruibilità, compromettendo anche la vivibilità delle strutture stesse e delle zone in cui esse sono collocate”. Sono opere d’altra parte che potrebbero veramente contribuire, se opportunamente, riqualificate o messe in condizione di funzionare, a dare una spinta notevole al rilancio di Siderno. Basti pensare al grande richiamo che esercitava un tempo la diga sul torrente Lordo chiusa circa nove anni addietro per un guasto e mai più ripristinata oppure alla piscina comunale che per anni è stato un punto di riferimento per i cittadini della Locride e, adesso, è desolatamente chiusa al pari del Centro Polifunzionale che sta cadendo in pezzi. Discorso a parte per il Teatro comunale che non è mai stato ultimato ed è gia costato una somma enorme. Gli stessi cittadini sidertnesi – informa Maria Teresa Fragomeni – hanno sottolineano la necessità di interventi radicali ed efficaci da attuarsi il prima possibile. ” Interventi che permettano, una volta appurata la fattibilità, di garantire che le opere entrino finalmente a far parte dell’uso quotidiano da parte dei cittadini. Come amministrazione – afferma la Fragomeni – si dovrà provvedere al rilancio delle “Incompiute” attraverso risorse straordinarie, instaurando dialoghi costanti con i Ministeri competenti (esempio l’Ufficio Dighe) per quanto riguarda la Diga sul Lordo o il teatro, anche cogliendo l’importante opportunità del Recovery Fund, ove possibile. Necessario, comunque, arrivare al completamento delle strutture secondo una riqualificazione idonea che garantisca sicurezza per le strutture stesse e per chi ne usufruirà”. Questa settimana parte l’ ultimo appuntamento dello “sportello” e riguarderà il tema della Pubblica Amministrazione . L’obiettivo è quello di approfondire tematiche, denunciare diritti lesi, segnalare problemi, proporre idee e progetti. E questo sarà l’ultimo appuntamento previsto dallo “sportello Fragomeni”. Il Pd ha dato notizia, infatti, che dopo le valutazioni dell’appuntamento in questione sarà organizzato un incontro conclusivo con i cittadini che riguarderà i temi trattati durante tutto il ciclo dell’iniziativa. Saranno valutate durante l’incontro le proposte pervenute allo Sportello e le iniziative che, come possibile futura amministrazione di Siderno, potranno essere intraprese. L’incontro – informa la nota – sarà organizzato, non appena l’evolversi della situazione epidemiologica lo consentirà, naturalmente in completa sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

nella foto La piscina comunale