Home / News / LAU UIL-FPL CHIEDE LA REVOCA DEL CONCORSO PER AVVOCATI A.O. CATANZARO.

LAU UIL-FPL CHIEDE LA REVOCA DEL CONCORSO PER AVVOCATI A.O. CATANZARO.

Riceviamo e pubblichiamo:

SEGRETERIA TERRITORIALE UIL FPL – RC –
e-mail: uil.locri@libero.it – PEC: csp@pec.uilreggiocalabria.it – Tel/ Fax 0964/ 399451- cell. 338-7695614
Prot. n. 245 UIL FPL
Lì, 01.07.2019

Al Ministro della Salute On.le Giulia Grillo
gab@postacert.sanita.it
Roma

Oggetto: richiesta revoca concorso per Avvocati A.O. Catanzaro

Gentilissimo Ministro,
due giorni fa si è svolta una manifestazione pubblica di protesta della comunità di Polistena contro
l'ipotesi di chiusura della Pediatria e della Ginecologia per carenza di personale. Nel frattempo la
Struttura commissariale ha autorizzato la prosecuzione del concorso per due avvocati da assumere
all'Azienda ospedaliera di Catanzaro.
SEMBREREBBE che a tale concorso partecipino la moglie del capo dipartimento
amministrativo della stessa Azienda, avv. Vittorio Prejano' (uomo di fiducia di Oliverio e già
nominato Commissario all'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria) e la moglie del dirigente
regionale responsabile del settore economico del Dipartimento Tutela della salute, dott. Vincenzo
Ferrari.
Quindi, mentre in tutti gli ospedali della Regione mancano medici, infermieri ed oss la struttura
commissariale si preoccupa, parimenti a quanto fatto da Scura, di assumere avvocati nelle aziende
ospedaliere peraltro senza avere nemmeno l'approvazione del Tavolo di verifica cioè quello stesso
Tavolo prontissimo a bloccare il turnover ed imporre addizionali fiscali ai Calabresi ma distratto
allorquando si concedono privilegi alle mogli di, agli amici ed agli amici degli amici.
Quale è il cambiamento rispetto al regime Scura ? L'unico cambiamento registrato è la destinazione
dei soldi dei Calabresi: ieri nelle disponibilità di Scura oggi in quelle di Cotticelli e Schael.
L'ultimazione del concorso per le mogli è fissata per il prossimo 2 Luglio. Si chiede l'intervento
della SV per sospendere il concorso e verificare la reale necessità di assunzione di avvocati in un
hub ospedaliero sede di DEA di II livello nonché da quale atto programmatorio scaturisca
l'autorizzazione concessa dalla Struttura commissariale laddove – come già detto – tutti gli ospedali
della Regione si trovano in grave carenza di personale assistenziale.

Il Segretario Territoriale
*Nicola Simone

*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993